Per chi ha perso le parole

Grazie a Google Books, si può consultare Words Fail Me di Patricia T. O’Conner, un volumetto con tantissimi consigli pratici (quindi niente teorie o meditazioni zen)  su come organizzare le proprie idee e scrivere meglio.

Postato da: IM

1 Response to “Per chi ha perso le parole”


  1. 1 Luigi Muzii 10 aprile 2009 alle 8:50 am

    È impressionante la quantità di scritti sulla scrittura. Quest’anno ricorre il cinquantenario della pubblicazione del più acclamato testo sull’argomento, The Elements of Style, eppure il livello medio della scrittura, tanto negli Stati Uniti, quanto da noi, è ancora spaventosamente basso.
    Io mi sono fatto l’idea che molti considerino prestare attenzione alla scrittura un’inutile forma di snobismo e che coloro che vi si prestano facciano di tutto per sostanziare questa tesi.


Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Visitatori

  • 155,855 visitatori

a

Ongoing Tweets


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: