Wordnik

dictionary_poptech

Wordnik, un sito internet simile a un dizionario (ma meglio di un dizionario), verrà lanciato nei prossimi giorni.

Il sito è originariamente un’idea di Erin McKean:  “it combines the best practices of the old-fashioned desk reference with Internet innovations. Words can be tagged like a blog entry, their pronunciation recorded and replayed like streaming radio, their related words cataloged like a list of books customers also bought at an online book depot.”

Una delle funzioni più curiose di questo sito, che fa uso di un database di 4 miliardi di parole e più, è il grafico della frequenza, che registra quante volte è stata usata, per esempio in un anno, una determinata parola.

Take “chad,” for instance. The word’s frequency in 2000 is high – thanks, of course, to that year’s presidential election controversy. But there are signs of heavy usage much earlier. (EDITOR’S NOTE: The original version of this story incorrectly used the word “entymological” instead of “etymological”)

“We have one text from 1870 that has the word ‘chad’ a lot, because it’s about Jacquard [weaving] looms, which used to be run on punch cards,” McKean explains. “They had the same chad problems as the Florida ballots.”

L’articolo del CS Monitor con l’annuncio del nuovo sito è qui. Un po’  di pazienza e poi potremo tutti paciugare con Wordnik.

E non sarebbe bello avere un sito simile per l’italiano?

Postato da: IM

5 Responses to “Wordnik”


  1. 1 Luigi Muzii 17 marzo 2009 alle 10:48 am

    Partiamo dalla fine.
    Non so se mi piacerebbe avere un sito simile per l’italiano, anzi, finché non ne comprendo l’effettiva l’utilità, sospendo del tutto il giudizio.
    Questi annunci non mi piacciono e mi insospettiscono.

  2. 2 isabellamassardo 17 marzo 2009 alle 10:54 am

    Ho avuto la fortuna di poter provare Wordnik in fase beta e devo dire che mi è piaciuto. Ovviamente ci saranno i soliti problemi iniziali, per non parlare dei soliti scettici, ma l’idea di per sé mi sembra buona. E’ ora che anche in Italia si dia inizio a progetti del genere, giusti o sbagliati: prima o poi qualcosa di buono ne viene fuori.

  3. 3 Luigi Muzii 17 marzo 2009 alle 11:55 am

    In Italia vige ancora il vecchio motto borbonico del “vuoi stare meglio? Lamentati!”
    Se il coraggio uno non se lo può dare, figurarsi lo spirito d’impresa.
    È quel “paciugare” che mi lascia perplesso. Giorni fa mi sono sorpreso a dire “la Rete è una cosa seria!” e mi sono ricordato di quando lo sentii dire da un dirigente dell’azienda per cui lavoravo nel tardo paleolitico, noto come quasi tutti gli altri della sua razza per l’immobilismo, e ne auspicavo la rapida estinzione.

  4. 4 Licia 17 marzo 2009 alle 12:57 pm

    Anche a me piacerebbe molto un sito simile per l’italiano ma credo dovremmo aspettare un po’…
    Intanto mi è venuta voglia di riascoltare Erin McKean in TED con Redefining the Dictionary:

    Is the beloved paper dictionary doomed to extinction? In this infectiously exuberant talk, leading lexicographer Erin McKean looks at the many ways today’s print dictionary is poised for transformation.

  5. 5 isabellamassardo 17 marzo 2009 alle 1:05 pm

    @Luigi: ho detto paciugare, perché ovviamente il progetto Wordnik è lontano dalla perfezione assoluta, ma mi sembra un ottimo inizio per cercare di liberarci da schemi di pensiero antiquati.
    @Licia: le presentazioni di Erin McKean da queste parti le conosciamo a memoria.😉 Perché aspettare? Non c’è da qualche parte qualcuno che abbia voglia, per una volta, di _provare_ a fare qualche cosa di diverso???


Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Visitatori

  • 155,855 visitatori

a

Ongoing Tweets


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: