Del tradurre

Mangialibri pubblica un’intervista con Erri De Luca che inizia così:

Da ‘semplice’ scrittore che eri ti sei inventato traduttore dall’ebraico: quali sono state le tappe del tuo percorso?
Non mi stanco mai di consigliare: impara un’altra lingua, innamorati di uno scrittore, di un poeta, di un filosofo, e impara a tradurlo. Fai uno sforzo di ammirazione e prova a ridurre quella lingua che ami nella tua. Ma attenzione: in nessun modo devi entrare in competizione, il tuo deve essere un esercizio di pura ammirazione. E così possiederai meglio la tua, di lingua, sarai costretto a sforzarla e a piegarla, a esercitarla come un muscolo.

Postato da: IM

0 Responses to “Del tradurre”



  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Visitatori

  • 155,900 visitatori

a

Ongoing Tweets


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: