T9

Tutta colpa di T9, il software che ci consente di digitare sms con il cellulare, se il linguaggio degli adolescenti risulta ancora più incomprensibile di prima. Se n’era occupata l’Accademia della Crusca in un convegno di qualche tempo fa, e ora, a quanto dice l’articolo del Corriere, il linguista David Crystal sta compilando un dizionario del T9.

E quindi si scopre che per i giovani anglofoni «book» (libro) in questo nuovo slang significa in realtà «cool» (figo), «adds» sta per «beer» (birra), «sub» sta per «pub». Come si può capire avendo un minimo di dimestichezza col t9, i nuovi termini sono legati al loro significato originario dalle impostazioni dei suggerimenti pensati dal software. Book è parola che chi ha programmato il software che predice il testo ha ritenuto più diffusa di cool – forse sbagliando – e che quindi viene suggerita immediatamente. Gli adolescenti evidentemente pensano che sia più rapido scrivere book anziché costringere il software a imparare il nuovo termine. O, forse, i primi utenti si sono effettivamente sbagliati ma poi si sono resi conto che la comprensione dei loro messaggini non veniva inficiata dall’errore, e la nuova lingua ha iniziato a diffondersi.

Alcuni esempi divertenti (alcuni abbastanza intuitivi):

Ask the book carnage for mind shots of adds = Ask the cool barmaid for nine pints of beer

Fat = Eat

Kiss =Lips

Good = Home

Smirnoff (la vodka) = Poison

Postato da: IM


Visitatori

  • 155,900 visitatori

a

Ongoing Tweets


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: